Pesaro
PesaroPesaro fondazione

Chronicon Pisauri di Tommaso Diplovatazio


Quaderno della Fondazione Scavolini
Serie letteraria a cura di Scevola Mariotti
Volume in preparazione


Chronicon Pisauri, manoscritto compilato intorno ai primi anni del XVI secolo, che si conserva presso la Biblioteca Oliveriana di Pesaro, rappresenta una delle fonti primarie a cui hanno attinto gli studiosi che si sono occupati della storia della città di Pesaro. E' opera autografa di Tommaso Diplovatazio, giurista greco di grande fama, all'epoca gonfa-loniere della città.
Dalla leggendaria fondazione della città, collocata nel 390 a.C., sino al 1357, anno in cui la trattazione si interrompe, l'opera fornisce in sequenza cronologica le notizie più importanti che riguardano la comunità pesarese. L'autore utilizza non solo le fonti letterarie dell'antichità e del Medio Evo, molte delle quali oggi perdute, ma anche documenti di prima mano un tempo conservati negli archivi locali, poi scomparsi, al punto che per molti degli avvenimenti citati il lavoro del Diplovatazio si configura come una testimonianza del tutto unica.
Il Chronicon è composto in lingua latina a cui conferisce vivacità lo sporadico uso del volgare; pur se il manoscritto è stato restaurato, esso resta di difficile lettura ed interpretazione, a causa della grafia spesso ostica e della maniera non sistematica con cui le notizie raccolte dal Diplovatazio sono elencate.
La redazione della edizione critica dell'opera, che conterrà anche una traduzione del testo latino, è stata affidata a Giorgio Nonni, già autore del primo quaderno della serie letteraria.
Copyright © 2005 Fondazione Scavolini - Pesaro - CREDITS